Antitrust: “voucher turismo devono essere rimborsabili”

2 min read

I voucher turistici devono essere rimborsabili. E’ quanto sostiene l’Antitrust che ha inviato una segnalazione in tal senso a governo e Parlamento, vista la norma del Cura Italia che consente agli operatori del settore turistico di emettere un voucher – in luogo del rimborso – per “ristorare” viaggi, voli e hotel cancellati per circostanze eccezionali e situazioni soggettive connesse con l’emergenza da Covid-19.

La norma, per l’Antitrust, è in conflitto con la normativa europea e l’Autorità avverte che senza una correzione “interverrà per assicurare la corretta applicazione delle disposizioni di fonte comunitaria disapplicando la normativa nazionale con esse contrastante“.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.