Decreto agosto, oltre 3 miliardi per turismo e cultura

6 min read

È di oltre 3 miliardi di euro il pacchetto approvato ieri dal consiglio dei ministri per sostenere i settori del turismo e della cultura. Un intervento davvero imponente con molte misure: dai contributi per le le attività commerciali nelle città d’arte; alla sospensione dell’IMU per le strutture ricettive, i cinema e i teatri; al sostegno ai lavoratori dipendenti, i precari e gli stagionali; agli aiuti  per tutte le strutture ricettive, i teatri, i cinema e i musei. Un sostegno dovuto per due settori che rendono l’Italia unica e invidiata in tutto il mondo”. Così il ministro per i beni e le m attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini.

Ecco in sintesi le misure approvate ieri.

 

PACCHETTO TURISMO

*IMPRESE TURISTICHE*

SGRAVI CONTRIBUTIVI PER NUOVE ASSUNZIONI E PER CHI RIAPRE

Decontribuzione al 100% dei costi del personale che:

  • viene assunto a tempo indeterminato (6 mesi di decontribuzione)
  • viene assunto a tempo determinato o stagionale (3 mesi di decontribuzione)
  • rientra in servizio dalla cassa integrazione (4 mesi di decontribuzione)

*PROROGA CASSA INTEGRAZIONE*

Proroga della Cig per 18 settimane fino al 31 dicembre 2020.

*TUTELE PER I LAVORATORI DEL TURISMO*

1.000 € per i lavoratori autonomi e per i lavoratori stagionali del turismo.

*TAX CREDIT AFFITTI*

+100 mln €

Proroga di un mese ed estensione al settore termale

Il credito d’imposta del 60% per gli affitti degli immobili delle imprese turistiche viene esteso al settore termale e prorogato di un mese. Il tax credit si applica alle imprese turistiche con un fatturato fino a 5 mln € e agli alberghi, agriturismi, agenzie di viaggio e tour operator senza limiti di fatturato. Possono usufruire di questo credito le imprese che hanno avuto perdite di fatturato non inferiori al 50%.

*DECUPLICATO FONDO AGENZIE DI VIAGGIO ED ESTESO A GUIDE E ACCOMPAGNATORI TURISTICI*

+240 mln €

Il fondo emergenze per sostenere le agenzie di viaggio e i tour operator che hanno subito perdite a causa dell’emergenza sanitaria viene esteso anche alle guide e gli accompagnatori turistici.

Il Fondo istituito dal Dl Rilancio sale così a 265 mln €.

*SOSPENSIONE RATE MUTUI*

Sospensione delle rate dei mutui fino a 31 marzo 2021

Proroga al 31 marzo 2021 del pagamento delle rate dei mutui in scadenza al 30 settembre 2020.

*NO IMU PER IL SETTORE TURISTICO*

Esenzione seconda rata 2020

È prevista l’esenzione della seconda rata Imu 2020 per:

  • immobili di strutture ricettive (alberghi, B&B, campeggi, villaggi, case vacanze, rifugi, ostelli, affittacamere, residence)
  • immobili fiere e congressi
  • stabilimenti balneari (marittimi, fluviali e lacuali) e termali
  • discoteche

È rifinanziato il fondo di ristoro ai Comuni per le minori entrate

*TAX CREDIT ISTRUTUTRAZIONE E RIQUALIFICAZIONE*

+180 mln €

Il credito d’imposta per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture turistico ricettive viene elevato al 65%, rifinanziato con 180 mln € ed esteso alle strutture ricettive all’aperto (agriturismo, campeggi)

*CITTÀ D’ARTE*

Contributo a fondo perduto esercizi commerciali

È previsto un contributo a fondo perduto per le attività commerciali aperte al pubblico nei centri storici, per i taxi e gli Ncc dei comuni capoluogo di provincia o di città metropolitane che, rispettivamente, hanno registrato presenze turistiche straniere in numero pari a tre volte e una volta superiore a quello dei residenti.

Possono ricevere il contributo le attività che, al mese di giugno 2020, hanno avuto fatturato e corrispettivi inferiori ad un terzo di quanto registrato nel giugno 2019.

*IMPOSTA DI SOGGIORNO*

+300 mln €

Viene aumentato di 300 mln € il fondo per il ristoro ai Comuni delle minori entrate derivanti dalla mancata riscossione dell’imposta di soggiorno.

*CONCESSIONI BALNEARI*

  • abolizione del canone OMI per le pertinenze
  • equiparazione delle concessioni lacuali e fluviali a quelle marittime
  • definizione agevolata dei contenziosi

*BUS TURISTICI*

+70 mln €

Vengono aumentati di 70 mln € ed estesi ai bus turistici gli incentivi per gli investimenti per il rinnovo del parco veicolare contenuti nella manovra di bilancio del 2019.

*TAVOLINI BAR E RISTORANTI*

No Tosap fino al 31/12

Per promuovere la ripresa delle attività in sicurezza e privilegiare i consumi all’esterno le imprese di pubblico esercizio viene prorogato fino 31/12/2020 l’esonero dal pagamento della tassa di occupazione di spazi e aree pubbliche (Tosap/Cosap) per le imprese di pubblico esercizio (art. 5 L. 287/91 bar, ristoranti, pizzerie, birrerie, stabilimenti balneari, gelaterie).

Fino alla stessa data è sospeso il regime di autorizzazioni delle soprintendenze.

PACCHETTO CULTURA

*PROROGA CASSA INTEGRAZIONE*

Proroga della Cig per 18 settimane, fino al 31 dicembre 2020, per le imprese culturali.

*SGRAVI CONTRIBUTIVI PER NUOVE ASSUNZIONI E PER CHI RIAPRE*

Decontribuzione al 100% dei costi del personale delle imprese della cultura che:

  • viene assunto a tempo indeterminato (6 mesi di decontribuzione)
  • rientra in servizio dalla cassa integrazione (4 mesi di decontribuzione)

*TUTELE PER I LAVORATORI DELLO SPETTACOLO*

1.000 € per i lavoratori autonomi e per i lavoratori intermittenti dello spettacolo.

*ESENZIONE IMU CINEMA E TEATRI*

No a seconda rata 2020 e abolizione totale nel 2021 e 2022

  • È prevista l’esenzione della seconda rata IMU 2020 e delle rate del 2021 e 2022 per i cinema e i teatri in cui i proprietari sono anche gestori delle attività

È aumentato il fondo di ristoro ai Comuni per le minori entrate

*FONDO EMERGENZA CINEMA E SPETTACOLO*

+90 mln €

Le risorse del fondo di emergenza per lo spettacolo, il cinema e l’audiovisivo introdotte dal ‘Decreto Cura Italia’ e potenziate dal ‘Decreto Rilancio’ vengono aumentate di 90 mln €. Il fondo sale così a 335 mln €.

*MUSEI STATALI*

+65 mln € per i musei del MiBACT

Le risorse per sostenere le perdite dei musei MiBACT determinate dall’emergenza sanitaria sono aumentate di 65 mln €.

*FONDO EMERGENZE IMPRESE E ISTITUZIONI CULTURALI*

+60 mln €

Le risorse per il sostegno al mondo dell’editoria, spettacoli, grandi eventi, fiere, congressi, musei non del MiBACT che hanno subito danni per l’annullamento o il ridimensionamento delle attività vengono aumentate di 60 mln di €.

Il Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali sale a 235mln di €.

*FONDAZIONI CULTURALI DEL MIBACT*

+5 mln €

Le risorse per le Fondazioni culturali create o partecipate dal MiBACT vengono incrementate di 5 mln di € per fronteggiare le emergenze.

*CANTIERI DELLA CULTURA*

+25 mln €

Potenziati i fondi per gli interventi di tutela, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale contenuti nel ‘Piano strategico Grandi Progetti Beni Culturali’ e possibilità di nuove acquisizioni da parte del Mibact.

*LEGGE BACCHELLI*

+750 mila €

Le risorse per gli interventi a favore di cittadini illustri che vivono in stato di particolare necessità (Legge Bacchelli) sono aumentate 250 mila € nel 2020 e di 750 mila € a partire dal 2021.

*PROFESSIONISTI DELLA CULTURA*

Interventi sull’emergenza e nuove misure di reclutamento

  • al via il corso-concorso per la dirigenza tecnica del Mibact attraverso la Sna e la Scuola dei beni culturali
  • potenziamento delle strutture tecniche a supporto delle soprintendenze
  • 1 mln di € all’anno per favorire l’accesso dei giovani alle professioni culturali

*DIMORE STORICHE*

Efficientamento energetico

Anche le dimore storiche aperte al pubblico (categoria A9) potranno usufruire del Superbonus energetico al 110% introdotto dal Decreto Rilancio.

*STOP RATE MUTUI*

Sospensione delle rate dei mutui fino a 31 gennaio 2021

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.