AgriFood – Made in Italy 4.0, oltre 100 le domande per il corso di esperto delle filiere agroalimentari

2 min read

Oltre 100 domande di partecipazione pervenute. Il corso AgriFood – Made in Italy 4.0 rivolto alla formazione di esperti nelle filiere agro-alimentari ha registrato un risultato davvero inaspettato che testimonia da un lato la grande richiesta di corsi che permettano di acquisite delle competenze da spendere immediatamente nel mondo del lavoro, dall’altro la qualità dell’offerta formativa proposta dalla Fondazione ITS Albatros Istituto tecnico Superiore di Messina per l’Agroalimentare che, grazie all’accordo con l’Istituto Professionale “Principi Grimaldi” di Modica, realizzerà il corso biennale nella città della Contea.

Lunedì 14 dicembre, intanto, la selezione dei partecipanti così come previsto dal bando. Solo 20 persone delle 100 che ne hanno fatto richiesta di ammissione potranno accedere al corso. A partire dalle ore 9.00 avrà luogo la selezione con due prove: quella scritta a risposta multipla, seguita da un colloquio. La selezione si terrà a Modica presso la sede dell’Istituto Professionale “Principi Grimaldi” di Viale Oleandri n.19.

In tutto sono previste 2000 ore di formazione di cui 640 di stage presso rinomate aziende di settore. Alla fine dei due anni, lo ricordiamo, i partecipanti acquisiranno tecniche, conoscenze dei prodotti e delle nuove tecnologie applicate al settore, e conseguiranno il diploma di tecnico superiore – 5° livello EQF corredato dall’Europass “diploma Supplement”, il titolo di accesso per l’insegnamento nella scuola statale di laboratori di scienze e tecnologie agrarie (classe di concorso: B11), l’assolvimento del periodo di tirocinio e ammissione all’esame di abilitazione all’esercizio della professione di perito agrario e perito agrario laureato nonché la patente europea del computer (ECDL full standard), la certificazione lingue straniere e il riconoscimento di almeno 40 crediti formativi universitari (CFU) secondo le tabelle di confluenza tra gli esiti di apprendimento in relazione alle competenze acquisite a termine del percorso ITS e le competenze in esito ai corsi di laurea ad essi assimilabili.

Soddisfatti del risultato sinora ottenuto sul territorio si dicono il presidente della Fondazione Albatros Paolo Bitto, il sindaco di Modica Ignazio Abbate ed il dirigente scolastico Bartolomeo Saitta che ritengono il progetto AgriFood – Made in Italy 4.0. una valida opportunità formativa oltre che un’occasione d’inserimento lavorativo per queste figure professionali.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *