Il progetto autismo zerouno di Palermo viene prorogato

3 min read

In questi stessi giorni nel 2017, IESCUM (Istituto Europeo per lo Studio del Comportamento Umano) e Nuova Sair, (Cooperativa sociale specializzata nella gestione di servizi di assistenza sanitaria e sociale), vincevano un bando pubblico da 4 milioni di euro, finanziato attraverso il “Fondo annuale aziendale sull’autismo” (chiamato Fondo zerouno dalla percentuale dello 0.1% – ora diventato 0.2% – del bilancio  generale sanità destinato obbligatoriamente all’autismo), e, sotto la regia pubblica dell’ASP di Palermo (Azienda Sanitaria Provinciale) prendevano in gestione il servizio per persone autistiche nel capoluogo siciliano.

Il progetto, che nasceva dall’esigenza di offrire un servizio socio-sanitario di alta qualità a persone con disturbi dello spettro autistico e alle loro famiglie, è oggi un programma di sostegno e aiuto innovativo e all’avanguardia, primo nel suo genere in Italia, che garantisce la continuità della presa in carico dell’utente affetto da autismo nei vari contesti di vita e un suo graduale inserimento nella comunità.

Il modello operativo è basato su procedure riconosciute e validate dalla comunità scientifica, sui principi e le metodologie dell’analisi del comportamento, quella popolarmente nota come ABA; è centrato sulla persona attraverso un approccio che coinvolge e coordina i diversi sistemi educativi, in particolare la famiglia e la scuola, e i diversi professionisti che si prendono cura del bambino con psicoterapeuti cognitivo comportamentali che coordinano e supervisionano il lavoro di logopedisti,  psicomotricisti educatori e tecnici cognitivo-comportamentali, figure professionali che hanno ricevuto nel corso del progetto una formazione ABA (Applied Behavior Analysis).

Il progetto, avviato nell’ottobre 2017 e da poco prorogato, è un programma life span, che parte da interventi intensivi precoci, quindi nella prima infanzia, quando si traccia la strada delle abilità fondamentali per la vita, e che continua con il sostegno ad adolescenti e giovani adulti anche dopo il compimento dei 18 anni. A oggi in Italia sono ben pochi i programmi scientifici che accompagnano le famiglie e sostengono anche i giovani adulti, ma si è operata questa scelta perché la fine del percorso scolastico rende indispensabile rifocalizzare l’intervento su nuovi obiettivi, per promuovere una maggiore partecipazione alla vita della comunità e allo sviluppo delle autonomie più complesse.

Il numero totale di prese in carico è pari a 400 utenti contemporaneamente, con piani educativi da 6 mesi/1 anno.

Paolo Moderato (CEO IESCUM): ‘La Sicilia è nota per essere stata negli anni un laboratorio dove si sperimentavano formule politiche che poi sarebbero state esportate e applicate all’intero paese. Questa volta la “formula” prodotta nel nostro “laboratorio” non è politica in senso stretto, ma riguarda la politica sanitaria: è un modello in cui il privato sociale opera con competenza, flessibilità ed efficacia in collaborazione con il pubblico dove il pubblico non può arrivare con la stessa rapidità ed efficacia.  Giusto per dare qualche numero: abbiamo preso in carico più di 1000 piccoli pazienti solo nella fascia fino a 10 anni.  Questo modello modulare ci auguriamo possa essere esportato anche in altre parti del nostro paese, come sta già avvenendo in Lombardia.’

IESCUM, Istituto Europeo per lo Studio del Comportamento Umano, è un centro studi e ricerche e impresa sociale a carattere non profit che nasce per promuovere lo studio scientifico e l’avanzamento della conoscenza relativi al comportamento umano inteso nella sua più ampia accezione, compresi gli aspetti più difficilmente accessibili come quelli emotivi, cognitivi e verbali. Fondato nel 2004, da un gruppo di docenti universitari e professionisti nel campo della psicologia, in continuo rapporto con importanti realtà scientifiche e professionali nazionali e internazionali, IESCUM è una realtà non profit e una delle prime imprese sociali in Italia.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.