Al via la 106° edizione della “Targa Florio”

4 min read

Anche quest’anno Termini Imerese – la città del settecentesco Ponte S. Leonardo L.I.M., dell’Infiorata e del Carnevale – è pronta ad accogliere la 106° edizione della “Targa Florio” la corsa più antica del mondo.

Oltre duecento gli equipaggi che parteciperanno a questa gara, in programma venerdì 6 e sabato 7. L’organizzazione dell’evento è dell’Automobile Club Palermo con il supporto ACI Sport che ha previsto lo start e il traguardo a Termini Imerese.

Si tratta del terzo round del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco, Campionato Italiano Rally Auto Storiche e Coppa Rally di Zona. Un appuntamento che vedrà, così come accade da oltre un secolo, tanti piloti e un sempre appassionato e numeroso pubblico lungo le tortuose strade delle Madonie.

Soddisfazione è stata immediatamente espressa dal Commissario Straordinario dell’AC Palermo, Giovanni Pellegrino, che ha sottolineato: “Queste cifre confermano il prestigio dell’evento e la sua importanza storica e sportiva principalmente per la nostra regione, ma anche per tutta Italia. Certamente questo primo risultato la fiducia riposta nella professionalità dello staff organizzatore, ma soprattutto la spiccata collaborazione della Delegazione Regionale ACI Sport”.

Confermate le presenze dei maggiori nomi di spicco della massima serie tricolore CIAR Sparco, come i due vincitori delle gare disputate: il varesino Andrea Crugnola su Citroen ed il savonese Fabio Andolfi su Skoda. Crugnola è Campione 2020 e comanda la classifica dell’Italiano, dopo la vittoria al Ciocco. Andolfi è reduce dal successo al Rally di Sanremo ed è terzo in classifica. Damiano De Tommaso insegue dal secondo posto al volante della Skoda Fabia, con due importanti podi all’attivo ed è leader del Campionato Italiano Promozione. Ha vinto nel 2021 e torna in cerca di riscatto anche il veneto Campione 2021 Giandomenico Basso su Hyundai i20, con Lorenzo Granai alle note. Alessio Profeta è l’idolo di casa tra i protagonisti del CIAR, ma è numerosa la pattuglia siciliana capitanata da Totò Riolo su Volkswagen Polo e Marco Runfola, nuovamente su Skoda dopo il successo nel rally di casa lo scorso marzo.

Walter Rudolf Ansorge

Per la Coppa rally di Zona in classe regina il romano Fabio Angelucci affiancato dal messinese Massimo Cambria, il giovane palermitano Marco Pollara reduce dalle ottime esperienze nel Campionato Assoluto, ma anche Gianni Mirabile, Paolo Piparo e molti altri ha tutti concrete possibilità di ambire alle parti alte della classifica.

Per la Targa Florio Historic Rally in testa al 2° c’è Angelo Lombardo, il cefaludese difenderà la leadership sempre sulla Porsche reduce dal successo al rally delle Vallate Aretine. Atteso l’esperto il palermitano Natale Mannino che ha firmato il 3° raggruppamento su Porsche al recente Rally Costa Smeralda. Riflettori certamente anche su Beniamino Lo Presti altro pilota Porsche, leader in 3° Raggruppamento, poi gioca in casa con ottime ambizioni il giovane Pierluigi Fullone.

Quest’anno il “quartier generale” della Targa sarà l’area portuale antistante il viale Cristoforo Colombo e l’intero Lungomare dove sarà allestito il Targa Florio Village.

La partenza sarà alle 14 di venerdì 6 maggio al Porto di Termini Imerese, l’arrivo è previsto, sabato 7 maggio al Belvedere di Termini Imerese dove è atteso il passaggio della prima vettura intorno le 17,00.

Il connubio tra la città di Termini Imerese e la mitica “Targa Florio”, affonda le sue origini nel lontano 1906, anno in cui si disputò la prima edizione e la città delle Terme divenne il “cuore pulsante” della competizione ideata da Vincenzo Florio che ebbe la straordinaria intuizione di organizzare una gara automobilistica tra le polverose strade delle Madonie.

Ancora oggi come allora la “Targa Florio” è nel cuore di molti appassionati.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.