Al “Columbus Day” di New York anche la banda di Castellammare del Golfo

3 min read

Il 12 ottobre 1942 l’italiano Cristoforo Colombo scopriva l’America. Ma dal 1869 ad oggi seguendo quelle che erano le feste degli italiani a New York, viene celebrato quello che in tutto il mondo è famoso come il “Columbus Day”, letteralmente (Giorno di Colombo), per commemorare l’arrivo di quest’ultimo in America. Da allora è diventata una delle feste più importanti al mondo e assume la carica di festa nazionale americana che però è strettamente legata all’Italia. Proprio da quest’ultima ogni anno partono diverse delegazioni per sfilare sulla famosa 5ft Avenue, andando a calpestare il red carpet alla presenza delle massime autorità. Tanta Italia dunque ma anche tanta Sicilia come nel caso della Banda Musicale “Città di Castellammare del Golfo”.

Da Castellammare a New York

Nata nel 1987, lAss. Banda Musicale Città di Castellammare del Golfo pian piano nel tempo si è evoluta in orchestra fiati debuttando l’anno scorso proprio con “Cavalleria Rusticana” all’Arena delle Rose di Castellammare del

La banda durante il Columbus Day

Golfo alla presenza di Guia Mascagni pronipote del noto compositore. Dall’incontro con Guia Mascagni, è nato il progetto di portare in tournée proprio la Cavalleria ripercorrendo quella che fu la tournée del maestro Mascagni nel 1902 in terra D’America. Il tour iniziato a Toronto ha proseguito per Montreal, ancora per New York e avrà il suo epilogo a Boston, il tutto sotto la direzione del M° Antonino Maria Saccone ex prima Tromba del Teatro Massimo di Palermo. Durante il soggiorno a New York la banda si è esibita alla parata del Columbus Day prima di Brooklyn e poi di New York accompagnati dall’impareggiabile presidente Nicola Di Bartolo e dal sindaco Nicola Rizzo.

Le parole del presidente di Bartolo

Eravamo presenti ad entrambe le manifestazioni ed abbiamo incontrato il presidente, Nicola Di Bartolo il quale a margine del Columbus Day ha così commentato: “È motivo di orgoglio per me essere riuscito in questo progetto ossia quello di portare in quattro città del Nord America un opera lirica come la Cavalleria Rusticana, in rappresentanza della nostra Sicilia per tutta la comunità Italiana residente all’estero”. “Questa – continua Di Bartolo – è la nostra ottava esperienza in nord America e ogni volta l’emozione è come se fosse la prima volta, ringrazio i nostri concittadini di Toronto, Montreal, New York e Boston per averci sostenuto e voluto fortemente, ringrazio il mio Sindaco e tutta l’Amministrazione comunale per averci aiutato ed accompagnato in questa importante manifestazione”.

La diretta esclusiva da Brooklyn

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.