'

'

Racconto natalizio per piccoli e grandi!

1 min read

Foto tratta dal web

In una scuola elementare (avvenimento realmente accaduto), a metà dicembre, i bambini e l’insegnante si preparano a festeggiare il compleanno di una compagna di classe. Si inizia ad addobbare l’aula con festoni, palloncini e nastri colorati. Quando tutto è pronto la maestra (volendo aiutare i bambini a comprendere il senso del Natale) dice alla festeggiata: «Adesso che tutto è pronto per fare festa, tu puoi andare a casa!» Dopo un attimo di smarrimento la bambina, perplessa, chiede alla maestra: «Perché?». La maestra con grande delicatezza le risponde: «Questa festa è per noi; i festoni, i palloncini, la torta… sono per noi. Che importa se manca il festeggiato?».

L’insegnante, poi, rivolgendosi alla classe aiuta i bambini a comprendere il motivo di questo particolare esempio e dice: «Il Natale che ogni anno celebriamo è una festa per tutti noi, ma spesso dimentichiamo il vero motivo per cui facciamo festa, e quando tutto è pronto lasciamo fuori Gesù, il vero festeggiato!».

Nel volto dei bambini ritorna il sorriso e grati alla maestra per averli aiutati a riflettere iniziano a festeggiare il compleanno della compagna.

La tenerezza di questo racconto e la delicatezza con cui l’insegnante ha saputo guidare i bambini alla comprensione del mistero natalizio è motivo di riflessione anche per noi adulti.

Il Natale possiamo celebrarlo tutti, ma se manca il festeggiato che festa è? È un’altra festa!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *