A Palermo al via un corso di Storia dell’Arte sul Cinquecento in Sicilia

3 min read

Al via a Palermo un Corso di Storia dell’Arte sul Cinquecento in Sicilia promosso da BCsicilia, in collaborazione con Pegaso – Università telematica. Già lo scorso venerdì 13 febbraio si è tenuta la prima lezione dal titolo “La pittura nella Sicilia occidentale”, tenuta da Gaetano Bongiovanni, Storico dell’Arte – Parco Archeologico di Catania. Presenti alla presentazione di Teresa Pugliatti, Ordinario di Storia dell’Arte moderna, già Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Palermo e coordinatrice del Corso, di Salvatore Di Carlo, Direttore della Sede Pegaso di Palermo e di Alfonso Lo Cascio, Presidente Regionale BCsicilia.

Il Tema

Cosa tratta il corso ? La straordinaria vicenda della pittura del Cinquecento a Palermo e nella Sicilia d’occidente sarà l’argomento trattato nelle lezioni di Gaetano Bongiovanni. La presenza in città della pala del divino Raffaello con l’ “Andata al Calvario” segna inequivocabilmente una svolta moderna, rimarcata dai lunghi soggiorni siciliani dei pittori Vincenzo da Pavia, Giovanni Paolo Fonduli, Simone de Wobreck e Giuseppe Alvino, tutti mirabili interpreti del linguaggio Raffaellesco e della Maniera.

Chi è lo storico Bongiovanni ?

Gaetano Bongiovanni è lo storico d’arte più anziano, per servizio, della Regione Siciliana. Si è formato all’Università di Roma La Sapienza dove ha conseguito nel 1985 la laurea in Lettere e nel 1988 la Specializzazione in Storia dell’arte medievale e moderna. Studioso di cultura artistica siciliana, ha pubblicato una rilevante serie di contributi principalmente dedicati alla pittura. Ha lavorato per lungo tempo al Museo Pepoli di Trapani e alla Soprintendenza di Palermo. Attualmente presta servizio presso il Parco archeologico di Catania.

Il corso

Le lezioni del Corso riguarderanno nello specifico: Le ville cinquecentesche dell’agro palermitano tra tardogotico e rinascimento; Le arti decorative in Sicilia nel Cinquecento: argenti, ori e coralli; L’Architettura nella Sicilia occidentale e orientale; Tessuti e ricami; La scultura nella Sicilia occidentale e centrale; La scultura nella Sicilia orientale. Previste visite guidate a Palazzo Abatellis a Palermo, inoltre a Mirto, Frazzanò, Nicosia e Calascibetta. Infine visita guidata della durata di tre giorni  a Napoli. Alla fine del Corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Sponsor dell’iniziativa Web agency web vox (Realizzazione di siti web).

Le prossime lezioni

GIOVEDI’ 20 FEBBRAIO 2020 – ORE 16,30
Le ville cinquecentesche dell’agro palermitano tra tardogotico e rinascimento
Fabrizio Giuffrè, Studioso di architettura

GIOVEDI’ 27 FEBBRAIO 2020 – ORE 16,30
Le arti decorative in Sicilia nel Cinquecento: argenti, ori e corall
Salvatore Anselmo, Storico dell’Arte 

GIOVEDI’ 5 MARZO 2020 – ORE 16,30
L’Architettura nella Sicilia occidentale
Armando Antista, Dottore di Ricerca in Storia dell’Architettura

GIOVEDI’ 12 MARZO 2020 – ORE 16,30
L’architettura nella Sicilia orientale
Armando Antista, Dottore di Ricerca in Storia dell’Architettura

DOMENICA 15 MARZO 2020 – ORE 9,30
Mirto – Frazzanò
Visita guidata 

GIOVEDI’ 19 MARZO 2020 – ORE 16,30
Tessuti e ricami
Roberta Civiletto, Restauratrice – Soprintendenza per i Beni Culturali di Palermo

GIOVEDI’ 26 MARZO 2020 – ORE 16,30
La pittura nella Sicilia orientale
Stefania Lanuzza, Storico dell’Arte – Soprintendenza BB.CC.AA. di Catania

GIOVEDI’ 2 APRILE 2020 – ORE 16,30
La scultura nella Sicilia occidentale e centrale
Paolo Russo, Storico dell’Arte – Soprintendenza per i Beni Culturali di Enna

DOMENICA 5 APRILE  2020 – ORE 9,30
Nicosia e Calascibetta
Visita guidata

GIOVEDI’ 9 APRILE 2020 – ORE 16,30
La scultura nella Sicilia orientale
Giampaolo Chillè, Università di Messina

VENERDÌ 17 – DOMENICA 18 APRILE 2020

Napoli

Visita guidata alla città

Come partecipare

Per informazioni: BCsicilia, Via Giovanni Raffaele, 7 – Palermo. Tel. 346.8241076 – Email: palermo@bcsicilia.it. Facebook: BCsicilia.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.