Carlo Acutis: aperta la tomba, il corpo è incorrotto, verrà beatificato il 10 ottobre

2 min read

Il 5 luglio 2018, Papa Francesco aveva dichiarato “venerabile” il giovane Carlo Acutis deceduto nel 2006 a causa di una leucemia fulminante, adesso verrà beatificato il prossimo 10 ottobre ad Assisi dove ora è esposto. Stupore degli stupori, il corpo del giovane venerabile è stato ritrovato magnificamente intatto e vestito come tutti i giovani, un paio di jeans, una felpa e un paio di sneakers come dimostrano le foto che stanno impazzando sul web.

Proprio sul web è ancora presente (www.miracolieucaristici.org), la mostra virtuale progettata e realizzata da lui a 14 anni, che sta facendo il giro del mondo e che testimonia come davvero per Carlo l’Eucaristia è stata la sua “autostrada per il cielo”. Già, perché Carlo continua ad essere un mistero: con i suoi 15 anni limpidi e solari, con la sua voglia di vivere e la sua prorompente allegria, ma soprattutto con la sua fede che scomoda ed interpella quella di noi adulti. Muore il 12 ottobre 2006 e lo seppelliscono nella nuda terra ad Assisi, la città di san Francesco, che più di altre ha amato e nella quale tornava così volentieri per ritemprare lo spirito. Proprio nel cimitero cittadino di Assisi viene sepolto, ma nel gennaio 2019 i suoi resti mortali sono stati riesumati, per essere traslati, il 6 aprile dello stesso anno, nella chiesa di Santa Maria Maggiore – Santuario della Spogliazione, nella stessa città.

Carlo, ha sottolineato Mon. Sorrentino: “è passato in mezzo a noi come una meteora. Morto a soli 15 anni, quale disgrazia e quale strazio per i suoi e per quanti gli volevano bene! Ma nei disegni di Dio, quella disgrazia nascondeva una grande grazia. Quella meteora ha lasciato una scia di luce che lo rende ancora vivo e operante in mezzo a noi”. Il 21 febbraio 2020, ha autorizzato la promulgazione del decreto relativo a un miracolo attribuito all’intercessione di Carlo, aprendo la via alla sua beatificazione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *