International Coffee Tasting, vittoria per Brazilcafè

2 min read

Sono state assegnate in tutta Italia solo 14 medaglie d’oro e a trionfare c’era anche un’azienda di Vittoria: Brazilcafè. Alla quarta sessione dell’International Coffee Tasting 2020, il concorso dell’Istituto internazionale assaggiatori caffè (Iiac), tra le aziende produttrici che si sono guadagnate la medaglia d’oro vi è anche Brazilcafè di Ragusa che tra le 49 aziende partecipanti ha saputo contraddistinguersi per la qualità del suo Duci (cat. E: Miscela Espresso).

L’International Coffee Tasting, lo ricordiamo, premia i caffè migliori sin dal 2006. Realizzata con il supporto scientifico del Centro Studi Assaggiatori e di Good Senses, la competizione fonda il suo valore sulle valutazioni tecniche dei giudici dello Iiac che può contare una rete di più di 12mila professionisti in oltre 40 Paesi. I giudici operano completamente alla cieca nel quadro delle più severe norme di analisi sensoriale e sotto controllo statistico. Due le novità di quest’anno: una struttura a sessioni, quindi più prove a punteggio e più volte all’anno in diversi Paesi, e l’assegnazione delle Platinum Medal.

“Abbiamo vinto questa sfida con Duci, un blend tostato per Espresso 100% Arabica– afferma Marco Randazzo, uno dei titolari di Brazilcafè-. Lo abbiamo chiamato Duci per la dolcezza di questo prodotto. È una miscela nata dal desiderio di offrire un caffè diverso da ciò che di solito si è abituati ad assaggiare, nel senso che attualmente il mercato richiede l’uso di miscele con un quantitativo di Robusta nettamente superiore. Noi, invece, abbiamo voluto creare una miscela 100% Arabica. Ed è piaciuta ai giudici! Il caffè che ne vien fuori si presenta corposo, con una tessitura della crema eccezionale ed un colore in tazza tigrato nocciola. L’aroma è persistente, con note speziate. Inoltre -prosegue Marco Randazzo- il caffè non ha molta acidità e ciò è un aspetto che va sottolineato considerato che l’Arabica in genere ha di suo una spiccata acidità. Non pensavamo di vincere la gara. Il nostro intento era solo quello di partecipare per poterci confrontare con gli altri e ricevere delle critiche al fine di crescere nella nostra professione. Con molta sorpresa abbiamo vinto e ricevuto complimenti per altri prodotti”.

Prossima sfida per Brazilcafè sarà la gara internazionale a cui prenderanno parte tutte le aziende che hanno vinto la medaglia d’oro. In cantiere, infine, l’idea di proporre ai propri clienti una carta dei caffè in modo da poter dare la possibilità ai consumatori di scegliere fra varie miscele. Tutto ciò, naturalmente, dopo che passerà il periodo critico che stiamo vivendo a causa del Covid.

 

Brazilcafè

L’azienda nasce a Vittoria agli inizi degli anni 70 dalla volontà e dedizione dei suoi due soci fondatori. Uniti da una visione comune e da uno stesso sogno, i due amici immaginavano una torrefazione che, nell’occuparsi della produzione e fornitura di caffè, conciliasse l’elevata qualità del prodotto con una cura scrupolosa del cliente. Oggi la qualità Brazilcafè, insita nelle sue miscele ottenute da chicchi pregiati, è riconosciuta da molti veri intenditori.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *