'

'

Artù balcanico?

1 min read

Eccezionale ritrovamento nella roccia sul letto del fiume Vrbas in Bosnia ed Ergzegovina, nei pressi del villaggio di Rekavice, nel nord del paese. Naturalmente la mente fantastica attingendo all’epopea di Re Artù, trattandosi di una spada medievale, un fiume, un castello in rovina e un lungo oblio durato circa 8 secoli.

La scoperta durante un’immersione del club subacqueo RK BUK a una profondità di soli 10 metri.

Secondo lo storico Janko Vracar in base alle analisi della lama, la spada risalirebbe a un periodo di tempo fra la fine del 1200 e la prima metà del 1400.

La scoperta di un’antica spada come questa è estremamente rara nella regione. La lama antica più recente trovata nei balcani risale a oltre 90 anni fa. Il fiume Vrbas scorre vicino alle rovine di un castello medievale nella città di Zvecaj, dove anticamente vivevano i bosniaci dominanti dell’epoca. L’Ente per il turismo di Banjaluka spiega che gli archeologi ritengono che la fortezza a guardia della città sia antecedente al 1404, quando il Granduca di Bosnia, Hrvoje Vukčić, progettò di far rimuovere il re bosniaco Stephen Ostoja dal suo trono per sostituirlo con Tvrtko II Kotromanić.

 

 

fonti:  http://thesrpskatimes.com/medieval-sword-pulled-out-of-vrbas-river-photo/  http://banjalukasport.com/buk/

 

Video: https://youtu.be/X0I_8cM7RqU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *