'

'

Caso Cucchi, condannati a 12 anni per omicidio i due carabinieri

1 min read

Foto (Ansa)

Svolta importante nel caso Cucchi, sono stati infatti condannati a 12 anni i due carabinieri Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro, con l’accusa di omicidio preterintenzionale nel processo per la morte del geometra romano.

Le condanne

Per Francesco Tedesco, l’imputato accusatore, è stato assolto dall’accusa di omicidio ma gli è stata inflitta la pena di 2 anni e sei mesi per falso, stessa sorte è toccata a Roberto Mandolini, comandante della stazione Appia al quale gli è stata inflitta una cena di 3 anni e otto mesi. Assolti dall’accusa di calunnia, Nicolardi, Tedesco e Mandorlini.

Le parole della famiglia Cucchi

A margine della sentenza, Ilaria Cucchi, sorella di Stefano ha così dichiarato: “Stefano è stato ucciso, questo lo sapevamo e lo ripetiamo da 10 anni. Forse ora potrà risposare in pace”. Anche i genitori di Stefano, Giovanni e Rita hanno così commentato la sentenza: “Ilaria ci ha dato la forza per andare avanti e cercare la verità. Quello che abbiamo giurato davanti a quel corpo massacrato è che non ci saremmo mai fermati e così faremo, andremo sempre avanti. Oggi ci auguriamo una svolta, i dati sono tutti a favore di una sentenza positiva, però ci sono dei segnali”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *