Domani 14 gennaio 2021 protesta dei bus turistici a Roma

1 min read

Essere riconosciuti come operatori del turismo e ricevere le stesse misure di sostegno erogato per le agenzie di viaggio e i tour operator. Con queste richieste le Associazioni Bus Turistici insieme ad AssoBus Italia, Uniti per L’Italia e alle principali sigle sindacali della categoria manifesteranno a Roma domani (giovedì 14 gennaio). Questi i luoghi della protesta che avrà inizio intorno alle 10.00:

  • Via XX Settembre nelle adiacenze del Ministero delle Economie e Finanze.
  • Piazzale Porta Pia (nello spazio compreso tra via Ancona e corso d’Italia nelle adiacenze della sede del Ministero dei Trasporti

Il settore bus turistico racchiude oltre 25 mila bus circolanti con un fatturato che supera i due miliardi e mezzo. Da una stima fornita da ISFORT si parala di 30 mila dipendenti che prima della pandemia lavoravano con contratto stabile nel settore.
Oggi la categoria chiede ristori adeguati per evitare la chiusura e la perdita dei posti di lavoro. Solo per fare un esempio, mentre per i bus scoperti che fatturano 30 milioni di euro all’anno sono stati stanziati 40 milioni di euro di ristori, mentre ai Bus di Gran Turismo solo 50 milioni a fronte del fatturato (come già detto n.d.r.) di due miliardi e mezzo.
Alla manifestazione aderiranno ABT 2020 SICILIA – ABT 2020 CAMPANIA –ASSOBUS ITALIA – ACNCC – ANITRAV – ASS. ASTRA – AZIENDE RIUNITE TOSCSANA – AZIENDE RIUNITE VENETO – FINCC – FION – IMPRENDITORI TURISTICI ASSOCIATI – UNITI PER L’ITALIA – ANAT

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *