Traffico beni archeologici, Franceschini: plauso a Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale

1 min read

I Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale hanno sventato una rete di contrabbando di reperti verso dalla Calabria al Nord Italia verso l’estero.

Grazie a sofisticate tecniche investigative e alla collaborazione di Europol e delle forze di polizia estere competenti, in Italia, Francia, Regno Unito, Germania e Serbia, il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ha condotto a termine con successo una vasta operazione di contrasto al traffico illecito di reperti archeologici dalla Calabria al Nord Italia e verso l’estero recuperando migliaia di beni e sequestrando materiali utilizzati per gli scavi clandestini. Un’operazione che dimostra ancora una volta l’eccellenza del Comando dei Carabinieri che opera dal 1969 a difesa del patrimonio culturale italiano. A loro, alla Procura Crotone che ha diretto le indagini e a tutti i soggetti che vi hanno partecipato va il plauso del governo italiano”.

Così il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini commenta l’esito dell’operazione dei Carabinieri.

 

Traffico illegale di beni archeologici, i Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale hanno sventato una rete di contrabbando di reperti verso dalla Calabria al Nord Italia verso l’estero, il Ministro Dario Franceschini – pagina ufficiale: «Plauso del Governo. Con sofisticate tecnologie i TPC si confermano un’eccellenza italiana».? http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Comunicati/visualizza_asset.html_1305954320.html

Pubblicato da MiBACT su Lunedì 18 novembre 2019

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *