“Caro mio buon Gesù”: la Via Crucis, di un silenzioso Venerdì Santo con Papa Francesco

1 min read

Foto Cecilia Fabiano/ LaPresse 10 aprile 2020

Una piazza semplice, con pochi fedeli , quella che ha fatto da cornice al rito della Via Crucis, di un silenzioso venerdì santo 2021, Papa Francesco ha voluto che quest’anno i protagonisti fossero i bambini, vittime di un anno di chiusure.
Un momento di riflessione, per i tanti crocefissi di oggi, caratterizzato dalle preghiere e meditazioni
proposte dal Gruppo Scout Agesci “Foligno I” (Umbria) e dalla Parrocchia romana Santi Martiri di Uganda. I disegni, che hanno animato le quattordici stazioni della via crucis sono stati realizzati, dai bambini e dai ragazzi della Casa Famiglia “Mater Divini Amoris” e della Casa Famiglia “Tetto Casal Fattoria”.

Sono bambini e ragazzi che testimoniano le sofferenze, acuite in un anno di pandemia da Covid 19 . Sono i testimoni di tante croci, vissute in silenzio e nell’indifferenza di tanti adulti. La morte dei nonni, l’allontanamento dalla scuola , dagli amici, dallo sport , gli episodi di bullismo, le liti dei genitori, sono le loro grandi persecuzioni.
Bambini che portano la croce come l’ha portata Gesù. Sono piccoli, puri bisognosi di tutto e di tutti. Sono i privilegiati di questa Pasqua, accolti dall’abbraccio di un papa, un po’ nonno, provato da un anno di pandemia.
Di questo venerdì santo resteranno le immagini dei volti dei bambini e del papa… Negli occhi la sofferenza e la voglia di resurrezione .
T

Ti ringrazio caro Gesù perché tu stai con loro e li proteggi .
Buona Pasqua.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *